saggi

Su ‘Appartamenti o stanze’ di Carmen Gallo

22102017-22102017-IMG_8335

di Pietro Cardelli

*

Ho letto Appartamenti o stanze (d’if, 2016)[1] appena uscì, quasi un anno fa. Mi colpirono fin da subito due elementi: il ritornare ossessivo, lungo lo svolgersi della raccolta, di figure, immagini, situazioni che progressivamente, secondo prospettive differenti, acquisivano un moltiplicarsi e un approfondirsi dei significati, e l’incedere della voce, interamente abbandonata al flusso enunciativo, priva di inibizioni e di dettami, libera nel suo parlare. Ho quindi ripreso in mano la raccolta di Carmen Gallo qualche mese più tardi, cercando di comprendere in maniera più analitica questi due aspetti, e provando a capire se il movimento del dettato avesse una sua influenza sull’avvicendarsi delle immagini della raccolta. Credo sia doveroso, con questo intento, soffermarsi su tre fra gli aspetti fondamentali del libro: il progressivo definirsi di una storia come dialettica fra soggetto osservante e soggetti osservati; le relazioni semantiche determinate dall’accostamento o dalla contrapposizione di campi lessicali differenti; il ritmo come guida di questa voce. Continue reading “Su ‘Appartamenti o stanze’ di Carmen Gallo”

editi

Carmen Gallo, Appartamenti o stanze

paladino

[In attesa di ripartire con un nuovo ciclo a settembre, durante la pausa estiva ripubblicheremo alcuni materiali usciti nell’ultimo anno. I testi che seguono, tratti dal libro Appartamenti o stanze (D’If, 2017) di Carmen Gallo, sono stati pubblicati il 20 marzo 2017.]

*

*

La donna si è svegliata sudata
nella camera d’albergo ancora
tutta sistemata. Le coperte Continue reading “Carmen Gallo, Appartamenti o stanze”

editi

Carmen Gallo, Appartamenti o stanze

paladino

[I testi che seguono sono tratti dall’ultimo libro di Carmen Gallo, Appartamenti o stanze (D’If, 2017)]

*

*

La donna si è svegliata sudata
nella camera d’albergo ancora
tutta sistemata. Le coperte Continue reading “Carmen Gallo, Appartamenti o stanze”